NapoliMagazine intervista Koulibay: “Mentalità giusta, in Europa serve più cattiveria”

0
679

NapoliMagazine, portale di informazione sul Calcio Napoli, ha intervistato nelle scorse ore Kalidou Koulibaly. Il difensore centrale azzurro, al centro di numerose voci di mercato nella scorsa estate, ha confermato il suo benessere nello stare al Napoli e nel far parte di un progetto ambizioso e rinnovato dall’arrivo di Gennaro Gattuso. Di seguito una sintesi dell’intervista elaborata dalla nostra redazione per i nostri lettori: la versione completa è disponibile su NapoliMagazine.com.

NapoliMagazine intervista Koulibay: “Mentalità giusta, in Europa serve più cattiveria”

“Quando sono arrivato a Napoli ricordo che non sono mancate le difficoltà, ma ho sempre voluto far parte di questa squadra, di questa città. I tifosi mi hanno dato tanto da quando sono arrivato e voglio restituire la stessa fiducia che ho ricevuto dal primo giorno che sono qui. Sono molto contento oggi, stiamo facendo un bel lavoro, la mia famiglia sta bene a Napoli ed io sono felice di essere qua. È troppo presto per dire che il Napoli è da Scudetto. Sappiamo che il campionato è molto lungo, ci sono squadre molto forti. Abbiamo dimostrato di avere la mentalità giusta, sono contento di questo, dobbiamo continuare a crescere. In attacco abbiamo tanti calciatori bravi, affrontarli da avversario mi avrebbe messo un po’ di paura. Osimhen, Mertens e Petagna non sono giocatori banali, in difesa dobbiamo fare un lavoro importante: dobbiamo dimostrare il nostro valore sul campo.

Mi ha fatto male il 3-0 a tavolino contro la Juve. Avremmo potuto giocare la partita, con le armi che abbiamo avremmo potuto far male alla Juventus. Contro l’AZ abbiamo disputato una gara corretta e il gol preso ci ha un po’ ammazzato, ci è mancato il gol. In Europa League senza la giusta cattiveria agonistica puoi giocare anche 100 minuti ma non fai gol. Se in difesa siamo solidi, in attacco sono più liberi di arrivare alla conclusione. Non nascondo che indossare la fascia di capitano mi fa molto piacere, perché so che in quel momento rappresento tutto il popolo napoletano e voglio che loro siano orgogliosi di me. 

È stato facile integrarsi per Osimhen e Bakayoko. Sono due bravi ragazzi, che ascoltano i consigli. Sono ottimi calciatori, lo abbiamo visto già nelle prime partite, dobbiamo continuare ad aiutarli perché non conoscono ancora benissimo il calcio italiano. Abbiamo bisogno del contributo di tutti per arrivare fino in fondo. La strada è ancora lunga. Pensiamo al presente, alla sfida contro la Real Sociedad, che sarà molto difficile. Vogliamo rimettere le cose a posto dopo la prima sconfitta. Poi penseremo al campionato. Vincere aiuta a vincere, se vinci una partita poi vuoi vincere la successiva, per cui prima pensiamo all’Europa League. Ho un rapporto molto positivo con Gattuso, perché non si trattiene e dice le cose in faccia. Il mister ci ha dato quello che ci mancava, con più opzioni a livello tattico. Quest’aspetto ci aiuterà molto, possiamo vedere due Napoli differenti con il 4-3-3 e con il 4-2-3-1. Può essere utile anche durante le partite. Gattuso mi dà grandi motivazioni e positività, conta su di me e io lo faccio volentieri perché lui si mette a mia disposizione ed anche io sono a sua disposizione”.

Migliori Bonus Scommesse


Sito Web Promozione Attiva Info
Super Bonus di Benvenuto - Ottieni fino a 1000 euro di bonus sui primi tre depositi effettuati
Bonus di Benvenuto - Ottieni subito 10 euro di bonus al primo deposito
Bonus di Benvenuto fino a 350 euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here