Non solo Milik, il Napoli nel corso della settimana proverà a finalizzare diverse trattative aperte che in alcuni casi sono radicalmente cambiate rispetto a poche settimane fa.

Più Francia che Inghilterra per Koulibaly

La dirigenza azzurra, rispetto agli anni scorsi, non precluderà la cessione anche per i “pezzi pregiati”, per stessa ammissione del patron De Laurentiis, cessioni che comunque non saranno atte a sminuire la valutazione dei calciatori azzurri.
Sopratutto per queste ragioni, la trattativa che ha portato il Manchester City a interessarsi a Kalidou Koulibaly non ha subito ulteriori sviluppi proprio perchè il presidente azzurro è fermo sulle proprie richieste economiche non inferiori ai 70 milioni di euro, dettaglio non da poco che ha fatto allontanare i Citizens che nelle ultime ore hanno ripreso i contatti con Jimenez dell’Atletico Madrid, ritenuto un profilo più econimicamente abbordabile.
E’ il Paris Saint Germain ad essersi portato in pole position per contendersi il centrale senegalese, tanto che come rivelato dal Corriere dello Sport, il dirigente dei parigini Leonardo avrebbe già contattato De Laurentiis principalmente per raccogliere informazioni sul calciatore, che dal canto suo, avrebbe definito l’acquisto di un’abitazione nella capitale francese seppur per ragioni personali.

Hysaj verso la permanenza

A dispetto di pochi giorni fa, è sempre più vicina la permanenza per il terzino destro Elseid Hysaj che sembrava sul piede di partenza solo fino a poco tempo fa. Il Corriere del Mezzogiorno conferma i rumors degli ultimi giorni che vedrebbe il rinnovo fino al 2025 dell’ex Empoli molto vicino dopo l’ultimo proficuo incontro tra la società e l’agente del calciatore, probabilmente sotto “spinta” di Gennaro Gattuso che lo ritiene un elemento di sicuro affidamento, avendolo “rispolverato” dal suo arrivo sulla panchina azzurra, dove ha ritrovato un impiego costante su ambo le fasce, arrivando anche a segnare il primo goal con la maglia del Napoli, contro il Sassuolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here