CalcioNapoli24 dedica ampio spazio stamattina alla telefonata che Kalidou Koulibaly avrebbe fatto al presidente Aurelio De Laurentiis per manifestargli la disponibilità a restare al Napoli. La trattativa per il trasferimento al Manchester City potrebbe essere sul punto di saltare del tutto: l’accordo tra i club appare davvero difficile da trovare. Koulibaly però imporrebbe una condizione.

CalcioNapoli24 – Koulibaly chiama De Laurentiis: “Resto a Napoli”

La notizia è stata pubblicata stamattina da Repubblica e rilanciata dal portale partenopeo CalcioNapoli24: Kalidou Koulibaly ha contattato il presidente Aurelio De Laurentiis per dirgli che da parte sua c’è la disponibilità a restare al Napoli. Il contatto sarebbe avvenuto martedì scorso. Il difensore senegalese avrebbe però fatto una richiesta importante: un nuovo contratto adeguato al livello di stipendio che gli ha offerto il Manchester City. Koulibaly è già il giocatore più pagato della rosa azzurra e una richiesta del genere alzerebbe il tetto stipendi portandosi dietro le richieste di mezza squadra. La mossa, insomma, potrebbe anche essere servita a provare a forzare un po’ la mano ad inizio della settimana scorsa.

Il Napoli, riferisce Repubblica, ha una scelta in cui comunque perderebbe qualcosa: pagare di più lo stipendio di Koulibaly o incassare meno del previsto per la sua cessione. CalcioNapoli24 riporta anche quanto pubblica oggi La Gazzetta dello Sport riguardo alla trattativa: il rischio che salti del tutto è davvero concreto, perché nella trattativa ognuno è fermo sulle proprie posizioni e l’intermediazione di Ramadani al momento non sta portando progressi. Koulibaly resta uno dei giocatori maggiormente stimati da Gattuso e i suoi altri tre anni di contratto al momento tengono il Napoli nella tranquillità di poterlo mettere a disposizione del tecnico nella prossima stagione. È probabile che se non ci saranno sviluppi entro la fine di questa settimana, che porta al debutto degli azzurri in campionato contro il Parma, Koulibaly venga tolto dal mercato.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here