AreaNapoli si sofferma oggi sul destino di Andrea Petagna. L’attaccante di proprietà del Napoli arriva in azzurro per la prima volta al ritiro di Castel di Sangro, dopo essere stato acquistato dalla SPAL lo scorso gennaio e lasciato in prestito agli estensi fino alla fine dello scorso campionato. C’è abbondanza in avanti ma l’attaccante non è certo il principale indiziato a lasciare Napoli nel prossimo futuro.

AreaNapoli – Petagna sarà valutato in ritiro, poi il futuro

Andrea Petagna come Roberto Inglese? Se lo chiedono in tanti dallo scorso gennaio, quando il Napoli acquistò e poi lasciò in prestito alla SPAL la punta. Inglese, lo ricordiamo, venne acquistato dal Chievo per poi essere lasciato in Veneto per una intera stagione. Raggiunse il Napoli in ritiro, all’epoca a Dimaro, e poi venne prestato al Parma, senza mai giocare nemmeno una partita in maglia azzurra. Petagna è sicuramente un calciatore che nella rosa del Napoli al momento non ha eguali: fisico, capace di costruire il gioco, bravo in area di rigore. La sua permanenza, si legge su AreaNapoli che cita il Corriere del Mezzogiorno, sarà valutata dopo le cessioni di Arek Milik, Fernando Llorente, Adam Ounas e Amin Younes.

Come detto Petagna garantirebbe un’opzione importante in un reparto formato poi da Osimhen, Insigne, Mertens, Politano e Lozano. Sarà più complesso vederlo partire come accadde con Inglese, ma c’è da dire che Petagna è stimato da molti club italiani che ne farebbero il titolare indiscusso, mentre al Napoli dovrebbe ritagliarsi il suo spazio. E il Napoli potrebbe così inserirlo in trattative per arrivare ad altri obiettivi. Insomma, il futuro è incerto ed è ancora tutto da scrivere. Quel che è certo è che Petagna avrà la sua chance a Castel di Sangro: starà anche a lui convincere Gattuso e il resto dell’area tecnica sulla bontà dell’acquisto fatto a Gennaio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here