Gattuso ha cambiato alcune pedine rispetto alla gara giocata con la Roma anche a causa delle squalifiche di Koulibaly e Demme, ma non sono stati gli unici a rimanere fuori dall’undici titolare, infatti turno di riposo anche per Di Lorenzo sostituito da Hysaj e per Zielinski sostituito da Elmas.

Lo stesso Elmas ha sbloccato la gara che nel primo tempo il Napoli ha dominato andando a segno al 9′, ma Mariani rivedendo le immagini al VAR ha annullato per fallo di mano di Manolas. Fallo involontario, ma per le regole attuali la decisione è stata giusta.

Grande protagonista poi è stato Perin che ha compito dei veri miracoli sullo stesso Elmas, poi su Mertens.

Genoa è andato vicino al vantaggio al minuto 35 con Cassata, ma Meret e il palo hanno negato la gioia del gol.

Allo scadere, giusto al 46′ del primo tempo, il Napoli ha trovato il meritato vantaggio con il solito Mertens, che con un rasoterra a giro ha battuto Perin.

Nella ripresa il Genoa ha trovato subito il pareggio con Goldaniga, che al 49′ è stato bravissimo a staccare di testa anticipando Maksimovic e battendo Meret. Un angolo regalato da Mertens per un disimpegno sbagliato.

Sono poi iniziate le sostituzioni e sono entrati Milik e Lozano per Mertens e Politano al 64′. Sono bastati due minuti ed il messicano ha trovato il nuovo vantaggio. Lancio in profondità di Fabian, Lozano si è involato verso la porta ed ha trafitto Perin con potenza al 66′.

Attacchi sterili del Genoa fino al triplice fischio, ma Meret non corre rischi e il Napoli porta a casa un’altra vittoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here