Rinnovo Zielinski: firma saltata per la causa sui diritti d’immagine

0
1610

Perché Zielinski non rinnova? La domanda è aperta da diversi mesi ormai. Il centrocampista polacco del Napoli è il primo nella lista delle priorità di Giuntoli e Gattuso, per dare stabilità ad un progetto tecnico che vede Zielinski come faro del centrocampo a tre. Il giocatore ha il contratto in scadenza nel 2021 e la sua firma era già diventata fondamentale nello scorso inverno. Ma qualcosa non è andato a buon fine, nonostante si vociferasse di un accordo trovato.

Stando a quanto pubblicato oggi da La Gazzetta dello Sport, il problema starebbe in un particolare – non di poco conto – emerso nella riunione tra dirigenza azzurra ed entourage del calciatore nello scorso gennaio nella sede della FilmAuro, a Roma. All’incontro, svolto al tavolo degli uffici della sede legale della SSC Napoli, da un lato l’agente di Zielinski, Bolek, con i suoi consulenti legali. Dall’altro Cristiano Giuntoli, Andrea Chiavelli e gli altri legali della società azzurra. Accordo faticosamente trovato, dopo mesi di trattative, sulla base di un raddoppio dell’ingaggio per un contratto – in quel momento – quinquennale, fino al 2025 (allungamento di quattro anni, ma aumento anche per il quinto in corso, ndr).

Accordo trovato, non senza fatica, anche sulla clausola rescissoria – di cui non si conosco, in ogni caso, i dettagli. Al momento della firma, Bolek chiede la presenza di De Laurentiis, impegnato in un’altra sala per motivi legati alle sue attività cinematografiche. All’arrivo del patron, l’entourage di Zielinski chiede un passo indietro sulle minacce di causa civile nei confronti dei giocatori per danno d’immagine legato all’ammutinamento dello scorso ottobre. De Laurentiis, però, è irremovibile. E l’accordo faticosamente raggiunto tra le parti, salta. Secondo la rosea, l’avvenimento può aver creato anche un effetto domino: i successivi rinnovi (Maksimovic, Mertens e Milik) potrebbero essere stati frenati anche da questa posizione del proprietario del club. Un club che “minaccia” i propri dipendenti, forse spinge gli stessi altrove.

Una valutazione – quella su questa causa per danno d’immagine – che, con la sospensione dei campionati, dei procedimenti già in corso all’arbitrato per le multe seguite al ritiro, e con l’estensione automatica dei contratti in essere fino al termine della stagione, è stata anch’essa rinviata. Ma uno che al pettine, arriverà, prima o poi. E che potrebbe segnare il futuro prossimo della squadra e della società.

Migliori Bonus Scommesse


Sito Web Promozione Attiva Info
Super Bonus di Benvenuto - Ottieni fino a 1000 euro di bonus sui primi tre depositi effettuati
Bonus di Benvenuto - Ottieni subito 10 euro di bonus al primo deposito
Bonus di Benvenuto fino a 350 euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here