Alfonso De Nicola, ex medico sociale della SSC Napoli, è stato intervistato oggi durante la trasmissione Marte Sport Live per parlare del protocollo varato dalla FIGC per la ripresa dei campionati dopo l’emergenza sanitaria da contagi da Covid19. De Nicola ha di fatto “promosso” il centro tecnico di Castel Volturno – che conosce bene – per il ritiro che servirà per la ripresa degli allenamenti. Ha però sottolineato che andranno fatte indagini sanitarie preventive ed evitate promiscuità. Di seguito le sue parole nella sintesi di ForzaNapoli.NET per i propri lettori.

“I criteri per la ripresa sono molto rigorosi. Bisogna fare i tamponi e avere un centro per le analisi. Il Napoli riuscirà sicuramente ad organizzarsi, non so se ci sarà un contatto con Pineta Grande come era ai miei tempi. Il protocollo mi convince, meno la tempistica. Nei primi giorni di ritiro bisogna fare delle indagini o forse anche prima.

Parlo non soltanto dei calciatori, ma tutta la galassia che ruota attorno ai calciatori. In un albergo, ad esempio, andrebbe controllato il personale che entra a contatto con i giocatori. Bisogna evitare promiscuità. Credo che la struttura del Napoli sia adeguata. Mertens? Può dare ancora tanto al Napoli, ha un bel motore e può giocare tantissimo. Deve soltanto mantenersi bene fisicamente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here