Il cacao è un prodotto di largo consumo e presente in diverse tipologie di prodotti che comunemente si consumano nel mondo ed anche in Italia. Il cacao è la base per la cioccolata, si trova in polvere, può essere bevuto diluito con latte o acqua, è la base per numerose creme spalmabili ed ha utilizzi anche non alimentari. Si tratta in altri termini, di un prodotto diffuso su larga scala e molto facile da reperire nei market e nei negozi sparsi un po’ ovunque. Ma da dove proviene il cacao? Una domanda che molti consumatori si pongono e a cui adesso vedremo di dare una risposta.

Da dove viene il cacao e quali sono i Paesi con la produzione maggiore

Circa il 70% del cacao consumato in occidente proviene dai paesi dell’Africa Occidentale. Infatti sono Costa d’Avorio, Mali, Benin, Togo, Ghana, Nigeria, Camerun e Burkina Faso i Paesi africani che hanno nel cacao uno dei prodotti principali delle loro esportazioni. Evidente che il cacao cresca in paesi dove il clima è caldo e umido. Ghana e Costa d’Avorio sono i principali produttori di cacao al Mondo, con circa il 50% del cacao usato nel Pianeta, che proviene proprio da questi due Stati dell’Africa Occidentale. Anche Brasile, Ecuador e Indonesia sono tra i maggiori produttori di cacao del Mondo, ed anche in questo caso si tratta di Paesi dove il clima è umido e caldo e dove gli alberi di cacao possono crescere bene.

Da quali piante proviene il cacao?

Il cacao ha origine da alberi da frutto. Infatti il cacao deriva dai chicchi che sono presenti nei bacelli, cioè nei frutti degli alberi di cacao. Nella stragrande maggioranza dei casi, il cacao viene prodotto da piccole aziende a conduzione familiare e le polemiche sullo sfruttamento del lavoro minorile relative alle piantagioni di cacao, soprattutto perché diffuse in molti tra i Paesi più poveri del mondo, sono sempre diffuse. Coltivare il cacao è un lavoro che viene fatto a mano ed è molto pesante. L’albero di cacao può essere considerato un sempreverde perché è capace di fiorire e quindi di produrre i bacelli tutto l’anno.

Su un albero di cacao si trovano i bacelli che sono frutti molto grandi che vanno tagliati a mano. Ogni baccello di cacao contiene fino a 30 semi di cacao, che sono chiusi nei semi di cacao. Per mezzo chilo di cacao serve la produzione che un grosso albero di questa specie, riesce a fare in un intero anno. Il frutto dell’albero di cacao è molto particolare anche come maturazione. Infatti ogni bacello matura in momenti diversi e questo costringe i produttori e chi è addetto alla raccolta, a controllare in continuazione lo stato di salute del frutto. L’albero di cacao inoltre, è tra i più delicati, perché soggetta ai cambiamenti climatici e facilmente attaccabile dai parassiti.

Come si arriva al cacao partendo dal bacello

I bacelli vengono staccati dagli alberi o con bastoni o con strumenti taglienti. Una volta preso il bacello, questo va aperto, sempre con strumenti taglienti. Dal bacello aperto vengono estrapolati i chicchi che devono fermentare ed essiccare prima di venire puliti e confezionati. Le esportazioni di cacao dai Paesi che lo producono sono proprio dei chicchi di cacao. Solo nelle industrie occidentali di cacao, si passa alla produzione vera e propria, cioè alla trasformazione dei chicchi in vero cacao. I chicchi vengono schiacciati, puliti dalle conchiglie, arrostiti e macinati. Il risultato è un liquido, il cosiddetto liquore di cacao che poi viene usato per produrre la cioccolata, il burro di cacao o il cacao in polvere.

Migliori Bonus Scommesse


Sito Web Promozione Attiva Info
Super Bonus di Benvenuto - Ottieni fino a 1000 euro di bonus sui primi tre depositi effettuati
Bonus di Benvenuto - Ottieni subito 10 euro di bonus al primo deposito
Bonus di Benvenuto fino a 350 euro

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here