I ritmi incalzanti e stressanti della vita di tutti i giorni hanno aumentato in maniera esponenziale l’utilizzo del congelatore nelle case degli italiani. Il lavoro, l’impossibilità a fare la spesa per gli orari delle varie attività che una persona svolge durante il giorno, spinge molte persone a comprare e congelare. La domenica i centri commerciali sono aperti, ed allora, quale migliore occasione per comprare tutto e di tutto, cioè alimenti che andranno utilizzati durante la settimana lavorativa, quando il tempo materiale per poter tornare al negozio a fare la spesa è molte volte assente.

Ormai si congela tutto, dal pane alla carne, dai dolci al pesce. Il forno a microonde, utensile ormai di uso comune nelle case degli italiani, aiuta in questo senso, perché in pochi minuti il nostro cibo congelato è pronto da essere mangiato. Ma per quanto tempo si possono conservare i cibi nel freezer resta una domanda che molti si pongono ed a cui non è facile dare una risposta, perché dipende dai cibi che si mangiano. Oggi parliamo di carne, più precisamente degli Hamburger, la tipica rondella di carne tritata, condita con svariati e differenti aromi. Per quanto tempo si può tenere nel congelatore un hamburger per poi essere consumato? Vediamo di dare una risposta a questo dilemma.

Hamburger congelato, quanto tempo dura?

Come dicevamo, ogni cibo ha la sua data massima di conservazione ed ogni alimento ha la sua durata massima anche se congelato. L’hamburger è uno dei prodotti che può stare più tempo in freezer. Lo spiegano molti studi scientifici autorevoli, tanto è vero che sono pubblicati in rete in altrettanto autorevoli siti alimentari, come il “Foodsafety.org” che è il sito per la sicurezza alimentare che fa capo al Governo degli Stati Uniti d’America. In base a ciò che si legge nel portale, un hamburger può essere consumato anche dopo 3 o 4 mesi da quando è finito nel congelatore. Naturalmente si parla di un prodotto congelato alle giuste temperature, perché occorre ricordare che il freezer deve essere stabilmente a -18 gradi centigradi.

Trucchi per un perfetto congelamento di un alimento

Il problema che molti riscontrano nel cibo congelato è una alterazione del sapore del cibo stesso. Infatti più tempo sta nel congelatore un cibo e più perde sapore. Dal punto di vista nutrizionale invece, il congelamento di un prodotto fresco, soprattutto se fatto in maniera corretta, ne preserva i valori. Questo vale anche per l’Hamburger. La bassa temperatura rallenta tutti i processi che contribuiscono all’invecchiamento del cibo e non fa proliferare batteri e microorganismi che danneggiano il prodotto. Il congelamento però non ha la forza di eliminare i batteri già presenti nel nostro Hamburger prima del congelamento,

Ecco perché è consigliabile congelare il cibo fresco, immediatamente dopo averlo comprato, in maniera tale da evitare contaminazioni precedenti al congelamento. Un trucco che permette di allungare la conservazione dell’Hamburger in freezer è quello di congelarli singolarmente e in pacchetti sottili, perché così il processo di congelamento è più rapito ed allo stesso modo diventa più rapido lo scongelamento quando lo si andrà a cucinare. Infatti anche lo scongelamento è molto pericoloso, perché se fatto in maniera sbagliata, può incrementare il proliferare di batteri che danneggiano il cibo e quindi l’organismo che se ne nutre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here