Il Napoli vince la terza partita consecutiva in campionato e aggancia la zona Europa League, anche se con qualche partita in più rispetto a quelle giocate dalle altre. Nella partita di stasera contro il Torino prestazione di buon livello – senza picchi in basso o in alto – di tutta la squadra. Questi i voti di ForzaNapoli.NET per i giocatori azzurri.

Ospina 6: ad inizio gara sembra non avere la sicurezza necessaria. Cresce col passare dei minuti, anche perché il Torino non offende quasi mai. Incolpevole sul goal di Edera.

Di Lorenzo 7: prestazione gagliarda impreziosita dal goal, già sfiorato pochi minuti prima. Il suo apporto serve sopratutto in fase offensiva stasera, e arriva così come richiesto. Giocatore di garanzia.

Manolas 6,5: il goal che sblocca la gara è decisivo. Il resto della sua partita è una prestazione attenta e priva di sbavature. Dal suo lato non si passa.

Maksimovic 6,5: trova una serie impressionanti di anticipi sia su Belotti che su altri avversari. I suoi piedi educati in fase di uscita iniziano ad essere importanti per la fase di costruzione. In crescita costante.

Hysaj 7: gioca la miglior partita sulla sinistra della sua carriera napoletana. Quella che sembrava una soluzione di emergenza si rivela una delle chiavi tattiche più importanti della partita. Applausi meritati.

Fabiàn Ruiz 7: buonissima partita in quasi ogni zona del campo, perde solo un po’ di efficacia da centrale, quando è obbligato a spostarsi in cabina di regia con l’ingresso di Allan per Lobotka. Lo spagnolo sta tornando ai livelli dello scorso anno.

Lobotka 6: partita non troppo impegnativa per la poca pressione in fase di prima impostazione centrale da parte del Toro. Preciso e più a suo agio rispetto alle scorse uscite. Crescerà ancora. Dal 79′ Allan s.v.: si vede poco, il tempo di provare un paio di sortite e di trovare un giallo per un fallo da tergo su Belotti in ripartenza.

Zielinski 6,5: gara in linea con quella contro il Barcelona, con qualche sprazzo di classe in meno ma con tanta applicazione e precisione sia tecnica che tattica. È sicuramente in uno stato di forma più che apprezzabile.

Politano 6: può ancora crescere, anche se qualche spunto e almeno un tiro pericoloso – quello a scavalcare Sirigu nella seconda metà della ripresa – ci sono. I tifosi azzurri si aspettano qualche giocata maggiormente decisiva: la sensazione è che arriverà. Gli subentra all’84’ Elmas s.v.: pochi minuti lo graziano dall’insufficienza che meriterebbe per la mancata copertura sull’inizio dell’azione che porta al goal di Edera.

Milik 5,5: lega molto il gioco e in fase di sponda è sicuramente prezioso, ma è molto spesso a qualche passo di distanza dal traversone potenzialmente decisivo, o con un pizzico di ritardo sulla conclusione pericolosa. Lascia il posto al 74′ a Mertens 6,5: in pochi minuti trova l’assist decisivo, per lunghi tratti della partita viene da rimpiangerlo.

Insigne 6,5: prestazione generosa anche se poco precisa in fase di conclusione. Dal suo piede parte la punizione del vantaggio di Manolas. Un bel tiro al volo, almeno un paio di occasioni sprecate. Ma sopratutto la capacità di attrarre molti palloni nella costruzione del gioco, che smista con intelligenza.

Foto: SSC Napoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here