Dopo la bellissima prova contro il Barcellona, in questi giorni a tenere banco in casa Napoli è il calciomercato legato al futuro di alcuni big.

Mertens e Callejon sono i due calciatori in scadenza di contratto e sembravano entrambi destinati a lasciare l’ombra del Vesuvio fino a qualche mese fa. Dall’arrivo di Gattuso molte cose sono cambiate e adesso si sta cercando di ricucire lo strappo tra gli stessi calciatori e la società.

Gattuso preme per la riconferma di Mertens e anche il belga non ha mai nascosto la volontà di chiudere la carriera in azzurro.

La società non è contraria al rinnovo, anzi, ma la distanza resta sulle cifre anche se nelle ultime settimane si è aperto uno spiraglio. De Laurentiis è pronto ad offrire al calciatore un biennale di 4,5 milioni più bonus, l’entourage del belga vorrebbe un ingaggio di 5,5 milioni, quindi la forbice si è ormai ridotta e magari con un piccolo sforzo da entrambe le parti potrebbe arrivare la fumata bianca che anche tutto il popolo partenopeo aspetta.

Diversa la situazione riguardante Callejon, che è pronto a sposare ancora la causa Napoli, ma al momento la società ha altre priorità ed ha quindi chiesto allo spagnolo di pazientare ancora.

Sul fronte degli addii si fa sempre più insistente la voce della partenza di Koulibaly. Il senegalese ormai fermo ai box da tempo, quest’anno non ha mai offerto prestazioni sugli standard delle passate stagioni, quindi davanti ad un’offerta congrua questa volta De Laurentiis non tratterrebbe il difensore a Napoli come fatto in passato.

Un’ulteriore conferma arriva dalle attenzioni che la società sta riversando verso altri difensori centrali, infatti non molto tempo fa è stato sondato il capitano della Fiorentina Pezzella.

Vicinissimo al rinnovo invece Maksimovic, il quale potrebbe presto firmare fino al 2024 con un ingaggio che salirebbe a 2,4 milioni di euro.

Ancora in stand-by invece la situazione riguardante il futuro di Allan, il brasiliano è ormai chiuso o almeno non è più un titolare fisso di questa squadra, quindi anche per lui potrebbero aprirsi le porte per una nuova destinazione, semprechè arrivi l’offerta ritenuta giusta dalla società.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here